Federico Pagetti

CEO & Founder – Nick Maltese Studio

Bio

Fede Pagetti, laureatosi allo IED di Milano in interior design, riassume così le vicende che l’hanno portato a confondere lo Studio. “Sono un lombardo della Bassa, pavese per la precisione. Dopo il diploma di geometra, ho proseguito la mia formazione presso l’Istituto Europeo di Design-IED di Milano conseguendo nel 2009 il titolo di Interior design con una tesi sugli yacht e sul modello Eco Design. Da lì in avanti ho iniziato a collaborare con vari studi di architettura maturando valide conoscenze nel campo della progettazione, dell’arredamento e del contract. Per esempio, ho lavorato con DRM di Milano per il quale ho curato ristrutturazioni e interior design di appartamenti privati, uffici, scuole a Milano, sul Lago di Como, in Svizzera, nonché l’ideazione e la progettazione del Concorso di Architettura “ATM Monterosa Milano”. Nel 2015 è la volta dei progetti, in Oman, sopratutto nella capitale Muscat, mi affida il ruolo di project manager per la cura di progetti di interior di hotel di lusso, edifici residenziali, ristoranti, negozi e ville private. Tre anni dopo parto per Dubai mi occupo, sempre come project manager, del concept di ville private e di resort e hotel di lusso, e nel contempo svolgo il ruolo di consulente per la realizzazione mobili e interni custom destinati al residenziale e all’hospitality. Sempre nel 2018 ho partecipato al Salone Satellite del Mobile Milano con MateriaLab, con un progetto di arredi e luci improntato all’uso del ferro che viene selezionato. Sono tutti lavori in cui ho cercato di reinterpretare in chiave di sensibilità contemporanea i costrutti della tradizione architettonica e di dare vita, attraverso la cura dei dettagli, a un’esperienza estetica sostanziata da nuovi paradigmi maieutici, e dialogici e da valori autentici. Ciò che soprattutto mi interessa è esprimere, nei e coi miei interventi, una genuina concretezza che è il naturale portato della mia formazione tecnica e di una variegata pratica professionale. E insieme trovare la sintesi delle continue antitesi che caratterizzano il mio sentimento progettuale: armonia-contrasto, tradizione-innovazione, locale-globale, sconsideratezza-riflessione. Nel 2021 un incontro fortuito, e ora posso dire fortunato, segna una svolta nella mia carriera professionale: su un cantiere conosco Nick Maltese. Discorrendo abbiamo avvertito tra noi l’esistenza di una serie di affinità, in primis la predilezione per il contrasto e per l’imperfezione. La conseguenza immediata è stata la costituzione di NickMaltese Studio, un’entità oggi ben strutturata e versatile che mi ha aiutato e mi aiuta ad approfondire relazioni con committenze private per progetti residenziali nonché per ristoranti, bar e hotel. Progetti di cui si segue, ognuno con le proprie collaudate competenze, l’intero iter, dall’idea alla consegna delle chiavi, con il sottaciuto ma essenziale intento di ridurre al minimo le astrusità esecutive”.

Le sessioni

8 Maggio 202410:30 - 11:00